Home page
martedì 24 ottobre 2017 - Fai diventare questo sito la tua Home Page Aggiungi questo sito tra i tuoi preferiti Contattaci


Home Page > La fondatrice > La spiritualità

La spiritualità

L’abbandono alla volontà di Dio e l’unione con lui, costituiscono il tratto centrale della sua vita, alimentati dalla compassione per Gesù crocifisso e Maria addolorata, secondo la spiritualità dell’Ordine dei Servi di Maria, e dalla contrizione per gli errori commessi, di cui chiedeva perdono anche pubblicamente. Se ne deduce l’impostazione della sua vita, il primato di Dio sull’io e l’umiltà, trasmessa anche all’Istituto; da questo scaturiva la sua ansia apostolica, come si può evincere dalla sua esortazione: “Quando non potete parlare all’uomo di Dio, parlate a Dio dell’uomo.

 
 
 

Considera le virtù quali “catene” per unirsi a Dio, per il loro esercizio attinge soprattutto alla preghiera e ai pellegrinaggi, in particolare ai luoghi dei Santi Sette Fondatori dell’Ordine dei Servi di Maria.

 

 

 

 

 

        I Sette Santi Fondatori

 

 

 

 
 
 
La sua vocazione religiosa, sin dall’infanzia, la mostra come una  predestinata a svolgere l’apostolato tra quanti ignorano la fede; è degna di rilievo la sua dedizione primaria, ancora laica, all’insegnamento del catechismo per vincere la “povertà” dell’ignoranza religiosa, in obbedienza al mandato del suo

Vescovo, e la sua sensibilità caritativa, attestata anche dall’evangelico “segno” della moltiplicazione dei pani e delle arance per i poveri.

La solitudine, il silenzio e la contemplazione accompagnano la sua vita e quella dell’Istituto da lei fondato, nato non da una analisi, ma dalla condivisione di un bisogno: accogliere ragazze abbandonate a se stesse e prive di istruzione religiosa. È questa esperienza a suscitare la sequela delle prime compagne.

Inoltre, le prove straordinarie a cui fu sottoposta, attestano il carisma della compassione: la partecipazione alla passione del Signore per ‘compiere ciò che manca’ con la sua vita.
 

 
 
 Poiché la Beata ‘amava riposare sulla Croce’ poteva vincere anche le persecuzioni diaboliche e le insidie della massoneria che non riuscirono ad intaccare il suo Istituto.
In tal modo poteva chiedere alle sue suore di dedicarsi ad incrementare la vita comune e l’apostolato dell’educazione cristiana.

Vai al dettaglio Maestra di spiritualità
Per imitare il tuoo sposo devi ubbidire, umiliarti, morire a te stessa, abbandonandoti a Lui. 
Vai al dettaglio
Vai al dettaglio Dagli scritti
Le suore devono edificare con la pratica costante della pazienza, della dolcezza, della carità, nella scuola e nelle relazioni con gli altri…mostrandosi sempre serene ed umili a somiglianza di Gesù, il mite apostolo della pace. 
Vai al dettaglio

Salva questo testoSegnala ad un amicoStampaTorna alla pagina precedente
 
    Suore Compassioniste
  Serve di Maria

  via Appia nuova, 1009
  00178 Roma
  Tel. 067188210
  Fax 067181888
  curia@compassioniste.org
  P.I. 01068821006
 
Suore compassioniste serve di Maria - P.I. 01068821006 - Ver. 1.0 - Copyright © 2017 Istituto suore compassioniste serve di Maria - Privacy policy - Powered by Soluzione-web